PROCEDIMENTO PER CREARE UNA PALETTE PERSONALIZZATA DI PIGMENTI PRESSATI


Ciao ragazze! Oggi come promesso qualche giorno fa, vi spiego il mio metodo per pressare gli ombretti in polvere libera (oppure i pigmenti) e creare una palette di ombretti personalizzata, utilizzando vecchie palette vuote di riciclo :-) 


STRUMENTI NECESSARI: 


- una vecchia palette di ombretti oppure una vecchia confezione di acquerelli per disegno, possibilmente con spazi non troppo grandi e profondi, perché maggiore sarà la grandezza delle cialde, maggiore sarà la quantità di pigmenti da utilizzare.
Entrambe devono essere accuratamente svuotate del loro contenuto, lavate e asciugate con cura. 


- una spatolina o magari un vecchio coltello che non usate, e un piattino o ciotolina per mescolare i prodotti
- Alcool etilico neutro puro bianco che potete trovare a poco prezzo in farmacia oppure va bene anche il Bioalcool per disinfettare le ferite, quello nella confezione solitamente verde che trovate al supermercato. 



- ombretti in polvere o pigmenti, preferibilmente glitterati, satinati, shine, insomma sbrilluccicosi, non totalmente opachi.


PROCEDIMENTO: 

Prima di cominciare, vi dico subito che non è un lavoretto per persone che non amano sporcarsi le mani :-) si deve pasticciare parecchio e fare un po' di pratica, magari la prima volta non verrà un lavoro perfetto, ma man mano si migliora e si diventa veramente brave, come in tutte le cose. 

Per prima cosa prendere la palette vuota, lavata e asciugata. Io ho deciso di riciclare e utilizzare una delle mie vecchie palette di ombretti datati che sospettavo potessero essere ormai scaduti o comunque mai utilizzati perché non di mio gradimento (pessima scrivenza). 



Dopo di che si mette nel piattino un pochino di pigmento, potete scegliere il colore che più vi piace, l'importante è che non sia un colore opaco, perché, soprattutto se alle prime armi, potrebbe non venire un buon risultato. Iniziamo con le cose semplici, se è la prima volta che ci cimentiamo :-D
Iniziate con poco prodotto, per non sprecarlo, al massimo ne aggiungerete un po' man mano, a seconda della  quantità necessaria per riempire la vostra cialdina. Aggiungete alla polvere qualche goccia di alcool e iniziate a mescolare insieme, fino a ottenere una pappetta omogenea. 
In questo caso specifico, avendo lasciato l'alcool bianco da farmacia in studio, ho utilizzato il Bioalcool già sperimentato con successo altre volte. Anche per quanto riguarda l'alcool cercate di non annacquare il povero pigmento! XD Andate per gradi, aggiungendo poco a poco qualche goccia. Vi deve venire una specie di impastino che poi possiate prelevare con la spatola e inserire in uno degli spazi per ombretto. Cercate di fare tutta l'operazione con calma e pazienza, distribuendo uniformemente l'impasto nella cialda e cercando leggermente di livellarlo. Finita questa operazione lasciate asciugare l'ombretto per 1 o ancora meglio 2 giorni, per fare evaporare bene tutto l'alcool. Ripetete questo procedimento anche per tutti gli altri ombretti che volete inserire. Ovviamente maggiore sarà lo spazio da riempire, maggiore deve essere la quantità di prodotto utilizzata. Non lasciatevi spaventare dall'utilizzo dell'alcool, vi assicuro che una volta evaporato non da nessun fastidio agli occhi. 
 Per mia comodità ho inserito sul retro della palette un foglietto con scritto tutti i nomi e le marche dei colori presenti al suo interno. Questo mi sarà particolarmente utile, soprattutto quando farò i video tutorial di make up, così vi potrò dire quali ombretti ho utilizzato.
Io ne ho messo uno molto semplice e provvisorio, attaccato con lo scotch per non farlo sbiadire o sporcare, ma voi con più tempo e pazienza, potrete sbizzarrirvi e farne uno più elegante.


 Adesso vi mostro la palette completata e gli swatch dei bellissimi ombretti inseriti, fatemi sapere lasciando un commento qui sotto al post, quali sono i colori che vi piacciono di più! ;-D



 Il rischio se non lavorate e pressate bene il prodotto, è che una volta asciutto, gli ombretti si frantumino... Cosa un po' seccante ma le prime volte può capitare! Se vedete che l'ombretto tende a sbriciolarsi, rompetelo di nuovo e rifate l'operazione. Con la pratica, vedrete che farete l'occhio e le vostre palettine verranno sempre meglio!
Anch'io all'inizio ho fatto un bel po' di pasticciacci!!! Ora però va molto meglio. E penso che continuerò perché avere delle palette con i colori che davvero amiamo, palette uniche con gli accostamenti di colore che più ci piacciono, è un bel vantaggio! Soprattutto per chi come me, possiede oltre 50 colori stupendi di pigmenti *__*


Questo bellissimo blu elettrico è uno dei miei colori preferiti in assoluto di sempre. E' stato il mio primo Duo-Chrome della marca Odille, una marca made in Italy che si trova solitamente nei mercatini ed ha un prezzo che si aggira intorno ai 3 euro per una bella jar strapiena di prodotto *_* E' da sempre una delle mie marche preferite per i pigmenti e gli ombretti in polvere libera Duo-chrome, ha dei colori veramente meravigliosi!
Non credo che sia minerale come Neve Cosmetics e sicuramente attualmente ha una varietà inferiore di tonalità, ma l'effetto e la resa sono sempre state eccellenti e non mi ha mai e dico mai in 15 anni procurato una reazione allergica.
Marca e prodotto consigliato e promosso a pieni voti!
Ultimamente ho visto una marca molto simile, che penso sia la stessa azienda ma con un diverso nome :-)
Sto parlando di DIVINA MAKE UP. I pigmenti sono veramente molto simili per consistenza, profumo e confezione...cambia solo il nome, quindi sospetto fortemente che vengano prodotti e distribuiti dalla stessa azienda.




Anche tutti questi colori, a parte il fucsia, sono tutti della marca Odille. La foto purtroppo non rende giustizia, con la mia macchina e luce è difficile catturare il colore e l'effetto reale, comunque credo che si intuisca che si tratta di colori molto belli. Il fucsia invece è di KIKO. Sotto troverete tutti i nomi  e le marche di questi ombretti


Il colore a sinistra è un Taupe chiaro di KIKO, mentre l'ombretto a destra è l'argento di H&M, sia asciutto che bagnato da un bellissimo effetto metallo fuso, assolutamente eccezionale.  La foto ahimè non rende affatto giustizia. Siccome sono stata buona, nella letterina a babbo Natale chiederò una macchina fotografica più potente, chissà che qualche anima pia non me la regali XD




E questo è un esperimento, un color oro ottenuto dalla fusione di due tonalità molto diverse di ombretti. La prima tonalità è il pigmento oro in edizione limitata di KIKO, un color oro chiaro satinato ma senza glitter. La seconda tonalità aggiunta invece è un pigmento oro giallo glitteroso che mi aveva mandato Tiziana, in occasione del nostro scambio e divisione di pigmenti.
Un'operazione che trovo molto intelligente per chi è appassionata e vuole avere quante più tonalità possibili, senza spendere un patrimonio e soprattutto senza poi buttare i prodotti per inutilizzo. Questo lo consiglio perché solitamente il prodotto all'interno di una jar è sempre tantissimo, e per chi ha tanti prodotti da utilizzare come noi appassionate di make up, conviene smezzarli per non farli scadere.
L'ombretto di Tiziana era appunto di Divina Make up, ma io vi assicuro che persino l'inconfondibile profumo di vaniglia è identico agli Odille :)





Dulcis in Fundo ecco il mio nero stellato :) Una fusione di due pigmenti bellissimi:
Il primo e predominante è appunto il nero stellato di Kiko al quale ho aggiunto pochissimo pigmento rimastomi sempre dall'invio di Tiziana (Make up secrets for Young Girls).
Ne risulta un nero di base opaco, arricchito di glitter argento e verdi, una vera meraviglia! *_*
Devo dire che sono veramente soddisfatta della mia prima palettina, e presto ne farò altre con tutti gli altri miei pigmenti da collezione! (KIKO, ESSENCE, NEVE COSMETICS, EVERIDAY MINERALS, ASTRA, ECC...







Che dire spero di esservi stata utile, e che questo articolo vi abbia stuzzicato la voglia di fare un po' di pasticci, sperimentare e creare perché no degli ombretti originali e unici.
Io vi saluto e vi so appuntamento al prossimo articolo! Tanti baci da Felix ;-)

13 commenti

  1. Molto interessante l'idea...però io non ho pazienzaaaa...poi se non mi vengono come dico..mi girano e mollo tutto heehehe..il "fai da te"...non fa per me!! :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nadia hai ragione anche io sono come te! Son sempre di corsa, e fino a poche settimane fa pensavo esattamente la stessa cosa. Poi però ho visto che bello avere tutti i miei prodotti ordinati, pressati e pronti all'uso invece di dover ogni volta aprire mille barattolini lasciandoci smalto e unghie XD poi è bello avere qualcosa di unico, personalizzato, con i tuoi colori preferiti *_* avrei voluto averlo fatto molto prima, mi sarei risparmiata tante inutili e costose palette ^_^ Poi questi ombretti sono scriventissimi! Ecco io non sono una che si fa le pappette fai da te per ogni cosa, anzi sono una pasticciona, pigra e penso che molti consigli letti in giro siano ridicoli perché il costo degli ingredienti è molto più alto a volte di un prodotto finito. Però nel caso di centinaia di pigmenti che ti svolazzano per casa, devo dire che è stata una genialata XD Sono un po' incerta sui rossetti perché anche se ne ho tanti, mi piace applicarli direttamente dallo stick, mi ispirano poco fusi e da utilizzare sempre con il pennello -.- però valuterò! Ormai sono lanciataaa ahahhaha :D

      Elimina
    2. heheheh....si in effetti è una soddisfazione fare le cose da sola e poi utilizzarle..mah,per il momento non ho tantissimi pigmenti quindi non ho questa urgenza..ma sicuramente ne acquisterò degli altri e allora...proverò a fare il piccolo chimico anche io!!
      ^_^ ti faccio sapere come me la cavo !

      ;-)

      Elimina
  2. Wow !!! grazie per l'info prendero' nota di tutto ^_^

    RispondiElimina
  3. ottimo lavoro così i pigmenti sono più reperibili e facili da utilizzare :)

    *nuovo post da me*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. veroooo! io li adoro ma ne ho talmente tanti che ogni volta per realizzare un make up dovevo tirare fuori mille scatoline, con i pigmenti che volavano a destra e sinistra

      Elimina
  4. Ciao ti ho appena scoperta!! :)
    il tuo post è utilissimo!! ^_^
    ti seguo!!

    http://cassandramakeupartist.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille e benvenuta!!! :) faccio un salto anche nel tuo <3

      Elimina
  5. Ben fatto!!!!Ma la mia domanda è perchè mettere dell'alcool...non si rischia di avere dei bruciori alla pelle???Io sono molto ignorante in merito a ciò...Mi piacciono tantissimo i pigmenti,mi scocciano però che la polvere va a finire ovunque...I brand che hai nominato non li ho mai sentiti,ma mi piacciono,sopratutto il prezzo,prendo nota così se li trovo li provo anche io!!!!Grazie Cara...molto utile

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! :) ho usato l'alcool perché ricercando opinioni in giro so che si deve usare questo prodotto. Ma evapora completamente e ti assicuro che non crea nessun bruciore :) anzi a me l'idea dell'alcool mi piace, mi da l'impressione di disinfettare e igienizzare anche i prodotti ^^ prova se ti capita, così mi fai sapere ;)

      Elimina
  6. Ok...grazie!!!Appena compro l'alcool faccio una bella palettina.

    RispondiElimina

Benvenute nel mio blog! Se vi va iscrivetevi al blog e lasciate un commento sotto al post. Appena posso, passo volentieri dai blog di chi mi commenta, quindi vi chiedo la gentilezza di non spammare il link del vostro blog, o richiedere sub4sub